MODACRITICA

IL BELLO E IL BUONO DELLA MODA ETICA E SOSTENIBILE


Noi di Modacritica sosteniamo fortemente il concetto di Made in Italy, del fatto a mano, del recupero dei cosiddetti “mestieri”. Vogliamo proporre creazioni artigianali, fatte con la cura, la passione, l’amore di una volta. Accessori, scarpe, gioielli, abbigliamento, realizzati ad arte, a mano e che possano impiegare anche chi ha deciso di cambiare la propria vita dando ascolto ad una passione.

Su Modacritica dunque non solo prodotti, ma anche e soprattutto storie, di chi fa il vero Made in Italy, di chi ha deciso per lavorazioni etiche, sostenibili e in alcuni casi scelgono anche materiali vegan e cruelty free.

Modacritica da spazio a tutti gli artigiani, i designer che intendono far conoscere la qualità del loro lavoro.

Modacritica.it racconta storie di persone, idee e progetti uniti da un unico fil rouge: la moda critica.

Modacritica racconta le storie di persone, designer, dei loro progetti e dei loro sogni realizzati, dando così voce al mondo dell’upcycling e del “fatto a mano”, con uno sguardo speciale al made in Italy.

Si parte dal “fatto a mano” per arrivare al concetto di upcycling

Non solo un luogo d’incontro virtuale fatto di news e curiosità dedicate al mondo della moda critica, etica e sostenibile, ma anche uno store online che propone collezioni di abbigliamento e di accessori, realizzati da designer che recuperano, rielaborano e valorizzano antichi mestieri come il sarto, l’orefice, il calzolaio, il tessitore.

Modacritica è fatta di storie belle e buone, e le promuove attraverso un punto di vista innovativo e digitale, aprendo nuovi scenari di mercato. Una piattaforma virtuale alla scoperta dei maker del nuovo millennio che riporta il design alle sue origini, ricostruendo il suo connubio con l’artigianalità.

Su Modacritica un vecchio laccio per portare i libri di scuola si trasforma in cintura o materiali più poveri e meno noti vengono manipolati e diventano bracciali, anelli impreziositi da pietre recuperate da vecchie gioie che hanno così l’opportunità di vivere una seconda vita.

Modacritica privilegia il concetto di rete o networking

Le realtà coinvolte lavorano e collaborano insieme in modo condiviso e partecipato, basandosi su valori sociali e umani. La produzione diventa così “open-source”, privilegiando creatività, fantasia e inventiva.

Uno store in continua evoluzione dove scovare micro collezioni fatte, cucite o modellate a mano o produzioni più strutturate, ma caratterizzate sempre dalla lavorazione artigianale e mai industriale.

Questo progetto prende vita da concetti imprescindibili quali recupero delle materie prime, artigianalità e rispetto dei parametri di responsabilità sociale e ambientale, proponendo modalità di produzione, distribuzione e consumo alternativi ai sistemi cosiddetti “tradizionali”.

Modacritica rilancia dunque il concetto di ‘fatto a mano’ e, in parecchi casi, lo associa al riuso creativo o upcycling, un processo di trasformazione di materiali di scarto o di oggetti in disuso, in nuovi materiali o prodotti di migliore qualità con un alto valore ambientale.

Le fondatrici?

Assunta Corbo e Viviana Veronesi, una giornalista e un’esperta di comunicazione che hanno deciso di unire le loro competenze, la loro intraprendenza e curiosità per dar vita a questa nuova finestra su una realtà ricca di idee, sogni, progetti ma soprattutto, persone.

Modacritica nasce dalla nostra grande passione per le cose belle e buone, siamo state attirate dal concetto di ‘moda critica’ e abbiamo deciso di addentrarci in questa realtà e di farci trasportare da questo flow. Abbiamo incontrato artigiani, persone creative, mani industriose e gruppi operosi, tutti legati da un unico ‘fil rouge’, la passione per quello che fanno. Dietro ad ogni azienda, piccola o grande che sia, c’è un sogno in cui si è creduto e Modacritica vuole raccontarne quanti più possibile per mostrare un volto della nostra società che spesso non fa notizia, quello di chi non si lamenta, ma fa, ci crede e realizza”

Nello shop online potete scoprire tutte le collezioni pensate per Modacritica.


 

Trackbacks and pingbacks

No trackback or pingback available for this article.

Leave a reply